.
Annunci online

ULTIMISSIME
Le notizie viste dal didietro


Diario


6 ottobre 2009

Franceschini:

"Penso che fatto trenta il presidente del Consiglio possa fare trentuno, magari approvando una specie di super lodo Alfano che blocchi anche i processi civili: per le alte cariche dello Stato vengono bloccate le sentenze di risarcimento danni per tutta la durata del loro mandato".

Dario, kekazzofai? Suggerisci?

Berlusconi: "Viene voglia di andare all’estero".

E che aspetti?

In nessun paese al mondo avremmo un premier così. Per essere chiaro, voglio prescindere dall’esito dei processi di ieri e di oggi, e perfino, se possibile, dalla rilevanza penale dei fatti che sono emersi. Ma è però incontrovertibile che Silvio Berlusconi, prescrizione o no, abbia pagato o fatto pagare magistrati. Così come da Palermo, quale che sia la qualificazione giuridica di questi fatti, emergono fatti e comportamenti oscuri di cui qualcuno, Berlusconi in testa, dovrà assumersi la responsabilità politica”.

( Capezzone, 11 dicembre 2004 commenta la condanna di Marcello Dell’Utri)

(Gonfalonieri a la Repubblica 25 giugno 2000)

"La verità è che, se Berlusconi non fosse entrato in politica, se non avesse fondato Forza Italia, noi oggi saremmo sotto un ponte o in galera con l'accusa di mafia. Col cavolo che portavamo a casa il proscioglimento nel Lodo Mondadori."

Paolo Romani

E' sottosegretario in carica allo Sviluppo Economico con delega alle Comunicazioni, ma non tutti sanno che è soprattutto assessore agli Affari di Famiglia (famiglia Berlusconi, of course). Si chiama Paolo Romani e non ha remore nel confessare pubblicamente che ha accettato di fare l’assessore all’Urbanistica del Comune di Monza perché c’era “da risolvere un problema che è una spina nel fianco della famiglia Berlusconi”. [..] Così, vinte le elezioni a Monza, Romani viene spedito a fare l’assessore comunale all’Urbanistica. Ruolo nel quale si fa onore, perché organizza la vendita della Cascinazza alla Brioschi dei Cabassi, che pagano a Paolo Berlusconi 40 milioni, ma sottoscrivono una clausola che prevede una “integrazione” del prezzo al doppio o forse al triplo, nel caso di “valorizzazione” di quei terreni.

L’assessore, diventato nel frattempo sottosegretario nel IV governo Berlusconi si mette perciò di buzzo buono e presenta nei giorni scorsi una variante generale al Piano di Governo del Territorio per valorizzare quell’appezzamento fin qui di assoluta inedificabilità.

Quale migliore occasione dell' Expò del 2015?

La variante Romani prevede infatti un “primo utilizzo” dell’area per l’Expò e poi un “riutilizzo dell’edificato con le seguenti destinazioni: direzionale, produttivo, residenza, edilizia residenziale convenzionata, artigianale espositivo, commerciale, intrattenimento, centro ricreativo bambini e ragazzi, centro anziani, centro per l’innovazione tecnologica nell’impresa, spazio espositivo per mostre continue, teatro, Spa e centro di medicina estetica, asilo nido, scuola materna, campo sportivo, sedi di Protezione Civile, Croce Rossa, Carabinieri, Banca d’Italia”. […] Così, varata la variante, i Cabassi dovranno pagare a Paolo Berlusconi un altro pacco di milioni. E l’assessore agli Affari Familiari, a operazione compiuta, potrà dimettersi a Monza e andare a Roma a curare per il capo, dalla sua poltrona di sottosegretario alle Comunicazioni, il licenziamento di tutti quei comunisti che infestano la Rai. (Alberto Statera)

link dell'intervista a Romani: http://www.youtube.com/watch?v=xkwGnKxvh70

http://www.danieleluttazzi.it/

Aldo Vincent

AVVISO AI NAVIGANTI

In questa pagina appaiono solo i tre ultimi articoli in ordine di tempo. Per leggere gli arretrati ciccare ULTIME NOVITA’ a sinistra in alto

LA SATIRA PIU’ BECERA È QUI:

http://www.giornalismi.info/aldovincent

DIVENTA MIO AMICO SU FACEBOOK:

http://www.facebook.com/aldo.vincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 6/10/2009 alle 21:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


26 settembre 2009

Le Mollichine di Aldo Vincent

Kamikatzo a Ciampino

Con un manipolo di nullafacenti, il famoso showman Berlusconi in arrivo dall’America dove ha fatto la sua solita figura barbina, ha atteso il Papa in partenza

per una repubblica non vedente (sarebbe Ceca, ma…) e gli ha teso un’imboscata proprio sotto la scaletta dell’aereo con l’intento – riuscito – di baciargli l’anello (e speriamo solo quello…)

Appropò:

Oltre al Berlusca, i dipendenti del Pastore Tedesco hanno incontrato Bossi, Casini e si sono sentiti con Fini, Mieli e Montezemolo perché stanno inciuciando tutti per andare in Centro (forse pianificano lo shopping).

Bene, ma quando il Papa dice che la famiglia allargata rovina i bambini, glielo dice anche a questi qui o lo dice solo a noi?

Arippropò:

Bagnasco:

"Politici siano sobri, lo stabilisce la nostra Costituzione".

Ma in Vaticano, hanno la costituzione? E da quando?

Clima:

Berlusconi, rivedere i tetti CO2.

(Ilsole24ore 23/9/09/)

Berlusconi:mai chiesto di rinegoziare quote CO2.

(corriere.it 24/9/09)

………...\ | /
……….(@ @)
---o00-(_)-00o--------------

AVVISO AI NAVIGANTI

http://aldoelestorietese.dilucide.com

DIVENTA MIO AMICO SU FACEBOOK:

http://www.facebook.com/aldo.vincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 26/9/2009 alle 23:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 settembre 2009

APPARIZIONI

A Daniela Rosati è apparsa Santa Brigida e da allora vive in castità, ad antonio Socci è apparsa la Madonna. (Ha suscitato più stupore la castità della Rosati).

Ora mi aspetto la crisi mistica di Frattini. Non so se l’avete notato ma il comatoso ministro degli Esteri, quando viene intervistato risponde alzando gli occhi al Cielo.

Un giorno sapremo chi lo ispira.

Nella foto: Daniela Rosati in piena crisi mistica un attimo prima che irrompa la Santanchè e tenti di togliere il velo alle suore.

P.D.

Rispondo agli scettici: Guardo con apprensione al Congresso PD ma questo non vuol certo dire essere schierato dall'altra parte! Ironizzo per non piangere. Se devo dirla tutta a me Franceschini piace a metà, per l'altra metà mi piace Bersani.... Non si potrebbe mettere insieme queste due metà e votare Rosy Bindi segretario? (Quella sì che ci ha le palle)

ANNOZERO

Non so a chi segnalare questo fatto, piccolissimo, insignificante, ma un fatto certo.

Nella versione di ANNOZERO per il Satellite USA Caribe e America Latina, parlo per me che ho controllato personalmente, ma posso dedurre che valga per l'emissione mondiale, la puntata di ANNOZERO è andata in onda depurata di Berlusconi che a Porta a Porta dà del farabutto, Brunetta e il suo Vammoriammazzato e soprattutto l'editoriale iniziale di Santoro rivolto a Berlusconi.

Censura?

Certo un'arietta contraria che si fa sentire. Strisciante e contro la quale non si puo' fare nulla. A chi rivolgersi infatti per un'eventuale rimostranza?

Boh

Appropò:

Ricevo e diffondo

BRIGATE RAI

Comunicato numero 1

RAPIAMO MASSIMO LIOFREDI
Direttore di Rai due)

(Nel senso di portiamolo dal parrucchiere e riduciamogli la zazzera)

…………………………………

………...\ | /
……….(@ @)
---o00-(_)-00o--------------

La Satira più becera, la trovate qui: http://aldoelestorietese.dilucide.com

DIVENTA MIO AMICO SU FACEBOOK:

http://www.facebook.com/aldo.vincent





permalink | inviato da ULTIMISSIME il 25/9/2009 alle 22:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


25 settembre 2009

La Carfagna querela Repubblica

Dopo aver letto e riletto per un anno l’articolo di Repubblica dell’agosto 2008 dove nell’ambito del No Cav Day di Beppe Grillo, venivano riportate le parole di Sabina Guzzanti:” Non può diventare ministro una che gli ha succhiato l’uccello” forse illuminata da qualcuno, ha finalmente dato mandato al suo avvocato di querelare il quotidiano (e non Sabina Guzzanti o Giuliano Ferrara, che aveva riportato sul “Foglio” le stesse frasi) perché – si legge nella denuncia – “per aver perduto la capacità al proselitismo” e qui secondo me, l’avvocato è vago, perché non specifica se il proselitismo della Carfagna sarebbe indirizzato verso giovani pulzelle che volessero “succhiare l’uccello” al presidente, o se il proselitismo sia indicato come un’attività da svolgersi all’aria aperta, con vari uccelli in libertà, e la cosa sarebbe ben grave, perché vista che è aperta la stagione della caccia, potrebbe esporre le ragazze a qualche rischio d’incolumità…

http://aldoelestorietese.dilucide.com




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 25/9/2009 alle 14:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 settembre 2009

I sondaggi "taroccati" di Berlusconi

 

Italiani Imbecilli

Ebbene sì, ho aderito con entusiasmo a questa benemerita associazione e finalmente potrò fregiarmi pure io me di cotanto titolo! Devo dire che fino ad oggi ho sempre avuto difficoltà ad essere ammesso alle varie associazioni, congreghe, camarille ed affini, invece questa volta – forse per manifesta attitudine – non ho avuto problemi. Grazie amici d’avermi ammesso.

Argomento imbecille del giorno: qual è la verità nei sondaggi del Cavagliere Smascherato?

http://italianimbecilli.blogspot.com/2009/05/la-verita-nei-sondaggi-berlusconi.html

E qui salta fuori il solito trucchetto di cui parlammo nel mio precedente articolo sull’argomento: LA STATISTICA è UNA SCIENZA ESATTA? Laddove, quando il Silvio di Hàrdcore dice: “Ho il 73,5 % delle preferenze e Obama solo il 53,5, ergo: sono più popolare del Presidente USA”, dice una corbelleria e non mi dilungo a dimostrarvelo, andate al link e fate da soli.

La domanda che dobbiamo porci invece è la seguente: dove va il nostro Silvio a farsi fare tali sondaggi da percentuali bulgare? O meglio, chi è questa Euromedia che le attribuisce tanto consenso? Credo lo sappiate tutti, la titolare, tale Alessandra Ghisleri è una spin off di Datamedia di Crespi, il chiacchierato sondaggista del Cavaliere scalzato da questa paleontologa.

Sono andato a cercare le prodezze di questa Euromedia e mi sono imbattuto in

Un “incidente” del 2007 quando la Gelmini, che aveva attribuito pubblicamente alcuni sondaggi favorevoli al suo partito, come usciti da Swg scatenando un polverone, dovette ammettere invece che erano sondaggi eseguiti da Euromedia Serching per conto di Forza Italia.

E come erano venuti fuori cotante preferenze? Telefonando a 500 elettori campione

blog.gigitaly.it/files/Smentita.pdf

Telefonando a 500 elettori, capite?

Trovo un altro sondaggio, CHI VORRESTI ESSERE? www2.agcom.it/sondaggi/dox/2008/er_180808.pdf

Dove risulta aver telefonato a circa 1300 utenti telefonici ottenendo il 37% di risposte utili, il 67% di rifiuti a cui vanno sottratti il 4,5% di errore o incoerenza delle risposte. Le telefonate nell’Area Nilsen 4 (Sicilia, Calabria, Sardegna e altri) è il doppio delle telefonate in altre aree.

Quindi secondo me, ma sono un italiano imbecille e posso sbagliare, i tanto sbandierati sondaggi del cavaliere sono il risultato di una media di 1200 utenti telefonici interpellati a cui hanno dato una risposta utile (a Berlusconi) circa 480 persone.

Alla faccia di tre italiani su quattro che lo preferiscono.

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 22/9/2009 alle 7:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 settembre 2009

Le Mollichine di Aldo Vincent

Milano, spiato il braccio destro della Moratti
Detta così, uno si chiede perché non la spiino tutta. In realtà si tratta di alcuni ricercatori del Policlinico Gemelli che in nome della scienza stanno tentando di capire quale animale putrefatto si nasconde sotto le ascelle della signora…
Vabbè, pure la Moratti ci ha le pulci. E allora?

Napoletano riceve le bare di Kabul senza Berlusconi.
Colpa dell’orario. Si sa, se la mattina è troppo presto non gli parte l’escort…

Brunetta e il colpo di Stato.
Sembra che invece fosse solo un colpo di sole.
È un pericolo che corrono tutti quelli che hanno il cervellino troppo vicino al bukodelkulo

Parà caduti
Questa non è satira ma un titolo del corriere.

E mentre si svolgono i funerali di Stato, al momento di scambiarsi il segno della Pace, l’unico sano di mente tra i presenti prende il microfono e grida:

“PACE SUBITO”

E viene allontanato…

--
Aldo Vincent
LA SATIRA ON LINE QUI:
http://www.giornalismi.info/aldovincent

DIVENTA MIO AMICO SU FACEBOOK:
http://www.facebook.com/aldo.vincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 21/9/2009 alle 16:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 settembre 2009

Siamo tutti farabutti?

Non sono affatto d’accordo con chi ha messo insieme questa specie di campagna di protesta con le proprie foto e la didascalia: “Siamo tutti farabutti” perché se le parole hanno ancora un senso, farabutto in italiano significa esattamente:

“Individuo di poco conto, spregevole e fannullone, cialtrone, mascalzone, persona sleale e senza scrupoli e nel singolare canaglia, mascalzone, filibustiere…

Nella quale definizione io non mi riconosco e con me, spero non si riconosceranno i miei amici. Pertanto insisto con il dire che

FARABUTTO È CHI LO DICE!




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 16/9/2009 alle 19:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


11 settembre 2009

L’influenza di Ferruccio Fazio

3 Maggio

Primo contagiato in Italia

durante la conferenza stampa di ieri il sottosegretario Ferruccio Fazio (foto), per rimarcare quanto le polemiche dei giorni scorsi sull' impreparazione dell' Italia fossero senza fondamento: «Noi di dosi ne abbiamo 40 milioni».

15 Luglio

L' influenza A in Italia: fino a 4 milioni di casi

19 Luglio

«Da settembre i contagiati cresceranno»

Virus, ipotesi rinvio per le scuole Poi il governo frena sull' allarme

26 Agosto

Vaccino a 24 milioni di italiani contro la nuova influenza

3 Settembre

Virus A, il picco a Natale

«L' influenza A durerà otto mesi A Natale tre milioni di contagi»

4 Settembre

Primo morto a Napoli. L' Italia, come spiegato dal viceministro del Welfare, Ferruccio Fazio, ha stretto accordi con Novartis, che ha il suo impianto a Siena, e Sanofi Pasteur. Ambedue lavorano su un vaccino con adiuvante, una sostanza che ne rafforza l' efficacia. Il farmaco potrebbe essere consegnato già a fine settembre. La sperimentazione è in corso e sta dando buoni risultati sul piano della risposta immunitaria, tanto che potrebbe essere sufficiente una sola iniezione, invece che la doppia, come si immaginava. Il tempo stringe.

7 Settembre

Emergenza da virus A, piani per richiamare i medici già in pensione

8 Settembre

Virus A, super vacanze a Natale? Non lo escludiamo

10 Settembre

«Influenza A più leggera del previsto»

«Non desta reali motivi di preoccupazione. Si sta facendo troppo rumore».

Scusi, Fazio, ma chikazz sta facendo troppo rumore?

………...\ | /
……….(@ @)
---o00-(_)-00o--------------

Aldo Vincent

LA SATIRA ON LINE QUI:

http://www.giornalismi.info/aldovincent

DIVENTA MIO AMICO SU FACEBOOK:

http://www.facebook.com/aldo.vincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 11/9/2009 alle 1:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 settembre 2009

Il Cavaliere spiegherà che non è impotente

Premetto che questo non è Satira, anche se sembra un pezzo di Paolo Rossi, è invece l’intervista rilasciata da Mavalà Ghedini a Fabrizio Roncone del Corriere della Sera.

Si parla delle erezioni del premier, del fatto che forse finalmente vedremo Silvio nelle aule di un Tribunale, e dell’onere della prova che non si sa bene se dovrà fornirla Lui davanti alla Corte, o i querelati portando in aula i testimoni.

Insomma, dopo il Coso-Clinton (ricorderete, in tribunale ci fu la ricostruzione della forma del pisello del presidente) avremo un Cosino-Silvio? Staremo a vedere.

Ecco gli stralci salienti dell’intervista:

«Senta, scusi: ma se io ora dicessi che lei è un gran porco? Eh? Un gran porco e, per giunta, impotente? E lo dicessi a tutti gli italiani? Mi risponda sinceramente: si arrabbierebbe o no?».

«Guardi, mi creda: stavolta ci siamo mossi per una pura questione di principio. Un giornale, vale a dire l'Unità, non può scrivere che una persona è impotente, è un maiale, senza aspettarsi che poi la persona accusata si dispiaccia, e reagisca».

«È stata l'Unità a tirar fuori i problemi di erezione di Berlusconi».

Ma perché, ce li ha? «Cosaaa? Scherza?».

Comunque, l'opinione pubblica, tornata dalle vacanze, quasi se ne era dimenticata. Ora invece con la vostra azione legale... «L'Unità ha passato il limite. L'avvocato Fabio Lepri, citando gli articoli, è piuttosto preciso... si spazia da "rapporti anali non graditi", a "ore e ore di tormenti in attesa di una erezione che non fa capolino"». «Sì, sono queste alcune delle frasi che offendono il premier».

« Vuol sapere se noi dovremo fornire prove? No, noi assolutamente no. La controparte, semmai, se crede...».

In aula ci sarà Berlusconi? «Se il giudice lo riterrà opportuno, sì.».

Concita De Gregorio … riporta una frase della comica Luciana Littizzetto, «egli pratichi iniezioni nel corpo cavernoso che trasformano in una stecca da biliardo...». «Vedo che anche lei è piuttosto affascinato da queste immaginarie iniezioni sul... eh?».

«Mah... Berlusconi è pronto ad andare in aula a spiegare che non solo non è un gran porco, ma nemmeno impotente».

« E perché mai, mi risponda lei, allora, perché mai Berlusconi non dovrebbe poter spiegare a venti milioni di italiani, suoi affezionati elettori, che è perfettamente funzionante?».

Le Mollichine di Vincent

Dopo l’Unità Berlusconi querela il Circo Mediano

Quel pagliaccio che chiamano Nano Bagonghi è un insulto ad un’Alta carica dello Stato (Ma guarda tu in che stato è ‘sta carica)

Bossi con Calderoli a colloquio con Bagnasco:

La settimana scorsa aveva dichiarato:” Dai vescovi parole senza senso”

È per questo che dopo anni tentano un dialogo…

Alemanno in pellegrinaggio a Lourdes

L’ultima risorsa per pareggiare i conti del comune…

http://aldoelestorietese.dilucide.com




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 4/9/2009 alle 17:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


4 settembre 2009

Le Mollichine di Vincent

 

Luxuria ha deciso di diventare donna

Proprio adesso che è un cesso?

Bah

Se Berlusconi denuncia le donne

che hanno messo in dubbio le sue erezioni e vuole da loro quattrini….

la D’Addario che ne decantava le doti, passerà all’incasso?

Franceschini sale sul tetto

E riceve la solidarietà dei precari.

Poi va al Gay Street e glielo appoggia Luxuria.

Chissà questo tizio dove vuole arrivare…

La Ferrari ha scelto Fisichella.

Devono comunicarlo a Badoer, ma a Maranello non è ancora arrivato…

L’editore svizzero Carlo De Benedetti

Fa sapere che le tasse le paga in Italia, dove risulta nullatenente.

Carlo Rossella per "Il Foglio" –

Margaret Madè è la più bella donna del mediterraneo.

Al Festival di Venezia sono tutti d'accordo.

Domanda per Rossella: kikkazzè sta madè?

Gheddafi vuole smembrare la Svizzera

All’Italia toccherebbe il Cantone con tutta Rita Pavone e Teddy Reno.

Il PD insorge (non per Teddy Reno, ma perché insorge sempre, a prescindere direbbe Totò)

Carla Bruni in un film di Woody Allen

Farà la parte di una ex modella stonata, che dopo aver impalmato un nano, tenta la carriera cinematografica, senza talento.

In Giappone spopola il Mein Kampf

In versione manga, narra le strane avventure di un imbianchino che incontra un maestro di Predappio e insieme fondano i Boy Scout

Non c’è Avvenire per Boffo

La signora molestata non è una signora e il marito non è omosessuale, anzi non è nemmeno il marito. La sentenza non è una sentenza ma il patteggiamento non è un’ammissione di colpa. Le telefonate non le faceva lui ma un drogato che è morto di overdose ma non era drogato e non telefonava da quel telefono. Feltri non è un giornalista e Boffo non è più direttore.

Questa la verità emersa.

Amen

Nuovo scoop del Giornale:

il direttore di Babilonia è eterosessuale.

Dagospia

http://aldoelestorietese.dilucide.com




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 4/9/2009 alle 0:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


2 settembre 2009

Evviva! Abbiamo il secondo caso d’influenza!

Eddài, diamoci sotto con la vaccinazione megalattica!

Io sono uno di quei bastiani contrari che venne denunciato perché si rifiutò – insieme a molti – di vaccinare il figlio contro il Vaiolo, quindi non venite a dirmi che non lo vado ripetendo da tempo: il vaccino, QUALSIASI vaccino, agisce provocando in piccolo, la sindrome e il decorso della malattia che si combatte. Quindi porta altrettanti rischi di quanti ne porti il male che si vuole curare, che se si tratta di Peste Bubbonica, sono rischi da correre, se si tratta di un’influenza, l’allarmismo è IN-GIU-STI-FI-CA-TO !!

Mentre stiamo preparandoci allegramente alla prossima vaccinazione, così come allegramente i topolini seguivano il pifferaio di Hamelin, vediamo un po’ di leggere una nota confidenziale GOVERNATIVA a proposito della vaccinazione suina. L’articolo è dello scorso Luglio sul Dailymail, lo trovate qui:

http://www.dailymail.co.uk/news/article-1206807/Swine-flu-jab-link-killer-nerve-disease-Leaked-letter-reveals-concern-neurologists-25-deaths-America.html

spiega come questa informativa redatta dall’Agenzia della Salute Nazionale Inglese e tenuta quasi segreta, dice di come il vaccino sviluppi la Sindrome Guillain-Barre (GBS),

e dice anche che:

Sempre più persone morte a causa della vaccinazione da influenza suina.

sono stati rilevati 500 casi di GBS.

Il vaccino può aumentare il rischio di contrarre GBS per otto volte.

Il vaccino è stato ritirato dopo appena dieci settimane, quando il legame con la GBS è diventato chiaro.

Il governo degli Stati Uniti è stato costretto a pagare milioni di dollari per le persone colpite.

Per saperne di più: http://www.dailymail.co.uk/news/article-1206807/Swine-flu-jab-link-killer-nerve-disease-Leaked-letter-reveals-concern-neurologists-25-deaths-America . html ixzz0PxvxAGHW #

          \ | /
        (@ @)
---o00-(_)-00o--------------

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 2/9/2009 alle 18:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 agosto 2009

La grande bufala del manifesto della Lega

 

Una vignetta innescata nel 2004 da quel pazzo di Mauro Biani e' esplosa a scoppio ritardato sotto il culo dei leghisti, della sinistra al caviale e dei grrraandi quotidiaaani, coinvolti in una colossale presa per il culo su scala nazionale.

28 agosto 2009 - Redazione

Incredibile ma vero: nel 2004 Mauro Biani fa un manifesto taroccato su PeaceLink.it prendendo per il culo le politiche leghiste, un gruppo di leghisti (o di buontemponi) ci crede davvero e si autoprende per il culo costruendo attorno a quel poster un gruppo di interesse su Facebook, una "amica di Brescia" di Water Veltroni non meglio identificata fa pipi' fuori dal Water e segnala indignata l'accaduto per email, nel frattempo grandi nomi della Lega aderiscono al gruppo che prende sul serio il manifesto tarocco e propone la tortura degli immigrati per legittima difesa, Veltroni si indigna e denuncia pubblicamente l'episodio, i grandi media che non hanno di meglio da fare si gettano a pesce sulla notizia abboccando all'amo come trote salmonate, e solo alla fine di tutto questo megacasino Biani esce allo scoperto rivelando la vera tragedia del paese: quello che nel 2004 era una cazzata paradossale, oggi puo' essere considerato un plausibile progetto politico estremista.

Per riflettere piu' approfonditamente sul senso di questa vicenda, leggete l'approfondimento di Ulisse Acquaviva dove c'e' una buona parola per tutti, dal Water nazionale ai leader del carroccione.

[URL=http://img391.imageshack.us/i/torturali.jpg/][IMG]http://img391.imageshack.us/img391/3162/torturali.jpg[/IMG][/URL]

L’ARTICOLO CONTINUA QUI:

www.mamma.am/




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 28/8/2009 alle 7:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


27 agosto 2009

Il lato B di Vittorio Feltri

Partito alla grande Il Giornale, infeltrito da questo vecchio Arlecchino servitore di due padroni (Paolo e Silvio) che spara a palle incatenate contro De Benedetti, mentre il compagno di merende di Libero si occupa di sputtanare Fini e gli Agnelli (non ne avrebbero bisogno, fanno già tutto da soli). La strategia è chiara: cacca nel ventilatore per tagliare le gambe a Luchino di Montezufolo, Gad Lerner, e tutti coloro che a destra tentano di alzare la testa.

Oggi, un giorno di meritato riposo e Feltri si occupa degli inservienti di casa: riprende un articolo del TGcom che passerà alla storia, per ribadire che Mariastella Gelmini è stata eletta “lato B” più bello dell’estate.

Non dubito che la signora ci abbia un gran culo che non è quello che si vede nelle foto, perché quello è robetta da Standa. Parlo di quell’altro, sinonimo di fortuna, che le ha permesso di appoggiarlo sulla poltrona che fu di Giovanni Gentile e Benedetto Croce. Non è da tutti godere dei frutti del proprio lavoro, e lei lo sa.

Mio nonno diceva: un gran culo non è nulla se non c’è nessuno che te lo spinge avanti, e guardando in faccia la Gelmini capisco che aveva ragione.

Ciò che non è stato ma poteva essere.

Passerà alla storia per questa frase Ted Kennedy, che ha riempito di coccodrilli i giornali del mondo. Pochi però hanno spiegato ai piu’ giovani il significato di questi due nomi:

Chappaquiduick

Mary Jo Kopechne

Cercateveli da soli su Google e poi capirete perchè ciò che poteva essere Ted Kennedy, cioè un uomo d’onore, non lo è stato.

GOSSIP

Dago a Cortina

Non ci è andato (Non lo avranno invitato? Bah) ma ci ha mandato l’immarcescibile Pizzi che l’ha fatta a pezzi. Era tempo che non dissacravano in questa maniera una località VIP. Adesso cominceranno i dietristi, a chiedersi se Dago sputtana Montezufolo per tirare la volta a Berlusconi o se smerdaglia la Santanchè potta-al-vento per fare favori ai Sinistri. E invece questa coppia di fuori di testa sa solo preparando il materiale per il prossimo libro.

Ehehehehe

Il campionato più bello del mondo

è cominciato da una settimana e già si parla del primo gol messo a segno dalla bella Maria Lopez, già sposata con un calciatore Argentino, certo Imene , (Così almeno lo pronuncia lei) che prima si è esibita in una vorticosa danza a Controcampo, poi ha lasciato uscire sapientemente una tetta, e oggi avrebbe un flirt con Ronaldinho precipitando nello sconforto il pubblico milanista che aveva visto il campione finalmente muoversi in campo e senza flebo!!

Valeria Marini in copertina su Play Boy

Avete capito adesso perché il mensile sta per chiudere?

Aida Yespica

dopo la storia col calciatore, si consola col miliardario.

Sforzandosi…

Stefania di Monaco in spiaggia con le tette nuove.

Dopo le varie storie coi suoi gorilla, ed essere scappata con il domatore di elefanti, ora se ne sta serenamente aspettando che passi il Circo…

In esclusiva le foto dell’Arcuri nuda!

Dice che lo fa per beneficenza.

Vabbè, ma se voleva raccogliere di più, le foto doveva farle vestita.

Sono così rare…

George Clooney

Si è montato la testa.

Si è fatto ingessare il braccio come il Papa…

Re Juan Carlos

Sire, che barba…

\ | /
(@ @)
---o00-(_)-00o--------------

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 27/8/2009 alle 14:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 agosto 2009

La Verità

“Diffidante di tutti coloro che si fanno avanti per parlarvi della Verità” queste le parole del più grande pensatore italiano vivente: Emanuele Severino.

E allora vi parlerò della Bufala.

Non so se ricordate il film: “Quarto Potere” di Sidney Lumet, un film che anticipò profeticamente alcune problematiche della comunicazione. Al pazzo che con le sue mattane aveva fatto salire gli indici d’ascolto di un talk show ma che ora pareva mettere a repentaglio i profitti dell’emittente, il direttore fece un discorso che andrebbe scolpito nella roccia. Disse che la moderna civiltà è fatta di città che sopra i marciapiedi hanno gli edifici con uomini che lavorano e soffrono, che gridano i propri ideali le proprie fedi le proprie rimostranze, ma che sotto i marciapiedi circola indisturbata la m°rda e il danaro che non si occupano di nessuna di queste cose.

Ecco, usai questa metafora per descrivere il mondo reale – nello specifico dell’editoria e della stampa – dove sopra il marciapiede, c’erano firme illustri, autori contesi e strapagati, premi e presentazioni, danaro sonante, mentre sotto il marciapiedi correva inerte, la m°rda e gli autori virtuali, tra i quali c’ero io, che ho lasciato la libera professione perché mi ero messo in testa di fare lo scrittore.

Ho pubblicato tre libri in italiano: il primo ( o forse il secondo) libro che faceva le pulci a Berlusconi, un dizionario folle per un editore napoletano con amministrazione a Trento (capiscimi ammè), un giallo da cui è venuto un interessamento da parte di SERRA CREATIVA, un peduncolo uscito da mamma Rai e scomparso poi tra mille sospetti di nepotismo. Ho collaborato con varie riviste in carta, ho messo on line migliaia di pagine, ho trovato tra le pagine di autori celebrati alcuni brani “rubacchiati” dal mio blog, il tutto senza mai incassare una lira, perché essendo io “virtuale” non si capisce come potrei pretendere soldi veri.

L’ultimo furbacchione in libreria è quell’Augias che ha rubacchiato un po’ da tutti noi e poi è stato preso con le mani nella marmellata non da uno dei cybernauti, perché a noi non ha mai risposto, ma da uno che aveva pubblicato un libro e quindi era coperto da copyright.

Non la voglio fare lunga, ricordo solo che in occasione di una campagna elettorale di Berlusconi, cominciammo a taroccare i manifesti e a farci grasse risate. Un furbacchione propose di mettere questi tarocchi tutti sul suo Sito e così facemmo.

Un bel giorno ricevo una E-mail di Mursia (suppongo che tutti noi ricevemmo la medesima mail) in cui venivamo diffidati dal diffondere questo materiale perché il furbastro l’aveva pubblicato presso di loro e ne avevano i diritti. Ma il materiale è nostro! Eh no. ERA vostro, cioè di dominio pubblico ma ora che è pubblicato è di proprietà della casa editrice…

Ehehehehe

Perché vi racconto queste cose? Perché proprio in questi giorni sono avvenuti due fatti clamorosi: un quotidiano ha pubblicato la foto taroccata di Clooney con la Canalis che era un fotomontaggio ricavato da una vecchia foto della druda con un calciatore, e la redazione della Stampa – il direttore poveraccio era in ferie – ha preso una cantonata megalattica pubblicando una pagina taroccata dell’Avvenire.

Ecco, volevo dire che sono contento. Non tanto per la credibilità del Web, sempre pencolante fra gli adoratori e i detrattori, ma perché con questi tarocchi –gratuiti – qualcuno ha preso finalmente per il sedere quei furbacchioni che fanno i danè, sopra il marciapiede, rubacchiando a piene mani dal lavoro di quelli che come me scrivono sotto il marciapiede.

È una piccola cosa, ma vedrete che d’ora in poi faranno più attenzione…

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 23/8/2009 alle 15:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


22 agosto 2009

Con quella faccia un po’ cosi’, quell’espressione un po’ cosi’

...che ha ormai attanagliato il Bossi e ne fa la Sineddoche (una parte per il tutto) di questo governo. Con quella voce un po’ così, un enunciato un po’ così, dopo aver sputato veleno per tutto il Ferragosto,ieri ha detto ai Vescovi che dicono parole di poco senso. Che stia armando il Renzino-Trota per riscrivere la Bibbia?

Aspettè

Ah, dimenticavo, anche in tema di emigrazione. Che se a qualcuno gli fosse venuta nostalgia di Lauzi e Paolo Conte, qui c’è un blog di un emigrante finito in Brasile, che se lo apri, te la canta…

http://italiasempre.com/verita/genovapernoi1.htm



www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 22/8/2009 alle 18:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 agosto 2009

QUESTI maledetti, sporchi, inaffidabili immigrati…

“Generalmente sono di piccola statura e di pelle scura. Non amano l’acqua, molti di loro puzzano perchè tengono lo stesso vestito per molte settimane. Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri. Quando riescono ad avvicinarsi al centro affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti. Si presentano di solito in due e cercano una stanza con uso di cucina. Dopo pochi giorni diventano quattro, sei, dieci. Tra loro parlano lingue a noi incomprensibili, probabilmente antichi dialetti. Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l’elemosina ma sovente davanti alle chiese donne vestite di scuro e uomini quasi sempre anziani invocano pietà, con toni lamentosi e petulanti. Fanno molti figli che faticano a mantenere e sono assai uniti tra di loro. Dicono che siano dediti al furto e, se ostacolati, violenti. Le nostre donne li evitano non solo perchè poco attraenti e selvatici ma perchè si è diffusa la voce di alcuni stupri consumati dopo agguati in strade periferiche quando le donne tornano dal lavoro. I nostri governanti hanno aperto troppo gli ingressi alle frontiere ma, soprattutto, non hanno saputo selezionare tra coloro che entrano nel nostro paese per lavorare e quelli che pensano di vivere di espedienti o, addirittura, attività criminali” (…)


“Propongo che si privilegino i veneti e i lombardi, tardi di comprendonio e ignoranti ma disposti più di altri a lavorare. Si adattano ad abitazioni che gli americani rifiutano pur che le famiglie rimangano unite e non contestano il salario. Gli altri, quelli ai quali è riferita gran parte di questa prima relazione, provengono dal sud dell’Italia. Vi invito a controllare i documenti di provenienza e a rimpatriare i più. La nostra sicurezza deve essere la prima preoccupazione”.

Il testo è tratto da una relazione dell’Ispettorato per l’Immigrazione del Congresso americano sugli immigrati italiani negli Stati Uniti, Ottobre 1912.

Per chi volesse rinfrescarsi un poco la memoria le foto degli immigrati italiani in America le ho messe qui:

http://www.mamma.am/mamma/articoli/art_3204.html

e qui: www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 21/8/2009 alle 23:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 agosto 2009

Ricordate “La versione di Barney” di Mordecai Richler?

L’ l’autore di St.Urban Horseman si immedesimava in uno strano tizio che scriveva il suo diario per non dimenticare (scusate la dotta citazione, ma sono in forse per essere accettato da una rivista letteraria, e allora…) insomma, leggendo sul Web l’intervista del Cavagliere di Hàrdcore, mi è venuta in mente questa “Versione di Silvio” questa volta fatta non certo per non dimenticare (Lui) ma proprio un’operazione per non ricordare (noi) a dispetto, di fotografie, video, interviste, nastri registrati, atti giudiziari, interrogatori di PM, testimonianze giurate, interviste rilasciate chi dice a pagamento e forse no, insomma A DISPETTO DELLA REALTA’ quella vera, non quella virtuale del Drive In Nazionale messo in piedi da questo prestidigitatore.

Non sto a ricordare le frasi che ha detto in questa occasione perché ne sono piene le pagine satiriche del Paese e oltre. Vorrei solo sottolineare il DOVE:

Quando Scalfaro si sentì in dovere di gridare “Non ci sto” lo fece a reti unificate, Craxi lo fece in Parlamento, Forlani in Tribunale, tutte sedi dove un uomo di Stato sente il dovere di esprimersi. Silvio, no. Lui lo fa sul giornaletto di famiglia, prodotto semi-anale di Signorini che raccoglie i sospiri del padrone, tra una scopata all’aria aperta di Belen, e le chiappe della Pellegrini. E per una volta ci troviamo d’accordo con la linea editoriale: è in mezzo a questo putridume giornalistico che deve rimanere il pensiero di Silvio.

Appropò

Graziana Capone - nota alle cronache anche come "la Angelina Jolie di Bari" - è spuntata fuori a luglio nell'inchiesta pugliese su Gianpaolo Tarantini, ricordate?

Ora affida il suo pensiero debole, le sue memorie certosine (capiscimi ammè) a Novella, altro luogo deputato per parlare del nostro presidente del consiglio.

Cominciamo dalla fine:

“Quanto al futuro, la Capone dice che non le spiacerebbe una nomina a ministro. Ma può anche darsi che finirà a fare l'attrice…”

Perché ormai, l’avranno capito pure i cani, non fa nessuna differenza.

Ma anche…

… il magistrato o l'avvocato: "Ma solo per sostituire Ghedini", puntualizza.

E qui ci trova d’accordo, perché sostituire Mavalà con una escort, vuol dire solo cambiare posizione e in più si risparmia sulla parcella… ehehehe

Prosegue:

"Nel posto più vicino al cuore, alle sue cene, lui vuole me".

“Potrei essere la nuova Veronica”

Raccontando la sua infatuazione per il "presidente", che paragona addirittura a Cristo: come Gesù, spiega, "lui dice 'Lasciate che i fanciulli vengano a me'

Veramente, non vorrei sbagliare, ma mi pare piuttosto che abbia detto” la sciate che LE FANCIULLE vengano… “ Vabbè, sono dettagli.

Conclusione mistica dell’intervista:

"Chi è senza peccato scagli la prima pietra"

Ma cosa dici, cocca? Non siamo mica islamici. Tu come Veronica, lui come Gesu’ Cristo, andiamo a cercare i chiodi e aspettiamo la Pasqua…

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 20/8/2009 alle 16:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 agosto 2009

Le Mollichine di Aldo Vincent

Attenzione! La seguente notizia:

Il maestro Riccardo Muti ha dato la sua disponibilità ad assumere la direzione dell'Opera di Roma. Diventa questo il suo impegno principale insieme con la direzione musicale dell'Orchestra sinfonica di Chicago. Muti si è «riservato di sciogliere la riserva dopo i necessari approfondimenti tecnici».

Va letta insieme a questa:

A Fiumicino il record dei voli in ritardo Ritardo al decollo e alla riconsegna bagagli.
L'Aeroporto di Fiumicino batte il record di lentezza in Europa.

Avete capito adesso quali sono i necessari approfondimenti tecnici di Muti?

È logico che un Maestro che contemporaneamente tiene le prove di due orchestre, una a Roma e l’altra a Chicago (non Roma/Ladispoli o Milano/Monza o Napoli/Portici, proprio Roma- Chicago,) se non risolve i problemi dei bagagli a Fiumicino, sono kazzi…

…..

Guariniello indaga sulle protesi al seno

Nell’ultimo anno sono state segnalate 47 disfunzioni nei seni impiantati, tanto che il procuratore Raffaele Guariniello, vuole controllare di persona lo stato delle pazienti ed ha disposto una commissione adeguata. I lavori inizieranno quando si riuscirà a sedare la rissa scoppiata tra gli esperti che si sono presentati per far parte della commissione.

Otto contusi.

…….

Va all’incontro con Obama con un mitragliatore in spalla

Miiiiiiiii, e con cosa dovremmo andare noi al Congresso del PD?

…..

"Mai partecipato

a festini,

Mai frequentato

minorenni"

Mai messo in c…

alle zoccole…

questa volta si è dimenticato di dichiarare: ” …e sono alto un metro e settantatre” senza che nessuno gli dica nanonano.

Bah

Solo festini: “Ineccepibili sul piano della moralità e dell’eleganza”

Certo nel Belpaese che ha registrato le Corti di Lorenzo il Magnifico fino al ballo del Gattopardo di Visconti, con filmati, audio, dichiarazioni, fotografie sotto gli occhi di tutti, trovare questo concetto di moralità ed eleganza, mette i brividi.

O no?

Dal Tg di Minchilolini la notizia dal corrispondente da Los Angeles:

SEMBRA che il medico di Michael Jackos verrà arrestato. Lo dice la CNN citando un sito Web… (intanto scorrono le immagini del Sito Web)

MAVAFFANKULO! A scorrere le immagini del Sito Web sono capace pure io! Kemminkia c’è bisogno di un corrispondente da Los Angeles per darci FORSE una notizia che lui ha appreso da CNN (che vediamo tutti) per citare un Sito Web di notizie che abbiamo in tempo reale su tutti i nostri schermi?

Vavaffà er sapone, và…

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 19/8/2009 alle 20:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 agosto 2009

Dov’è finito il trombone con la sordina?

 

Forse rispetto alle nuove generazioni che frequentano il web la domanda esatta sarebbe: “Avete mai sentito un Tommy Dorsey, un Glenn Miller o l’orchestra di Duke Ellington trascinare uno di quei “warming” lenti sottolineati da un trombone (tromba a tiro con culisse) munito di sordina? Non è che con l’estinzione delle specie da proteggere, occorrerà pure occuparci dei suoni, dei colori, delle atmosfere?

Pensavo così, stamattina mentre mi girava per la testa “Tiger Rag” di Louis Armstrong (che non si può suonare senza trombone) e l’ho associato ad Angelo Maria Perrino.

Io non conosco questo santo uomo, che mi ha accolto tra i suoi saltuari collaboratori fino a poco tempo fa, quando caduto da cavallo sulla strada di Via Bellerio, ha smesso di pubblicarmi. Così, senza una parola. Come si fa con un taxi, anzi no, perché il taxi lo paghi, e lui, per anni, nemmeno un link al mio blog. Vabbè.

Insomma, cosa scrive questo direttore del primo quotidiano on line in Italia?

Il titolo:

Giornali:

Molla i cartacei e scegli i new media: addio alla fuffa che inquina le news

Mi sono sottoposto a un auto-esperimento: si può vivere senza giornali di carta?

La risposta naturalmente è: SI’, si può vivere eccome! E sono lieto l’abbia scoperto pure lui. Ma ecco come chiude il suo pezzo. Dice che le notizie sul Web sono meglio perché:

Manca solo tutta la panna montata di cui sono pieni i cartacei, che devono riempire, di riffa o di raffa, quel tot numero di pagine tutti i giorni. E allora polemiche spesso artefatte, finte contrapposizioni e scontri inventati, giochi di potere e marchette, casi montati ma inesistenti. Fuffa non solo inutile ma controproducente, che ci avvelena la vita, fornendone una rappresentazione falsa e a volte perfin grottesca e caricaturale. E' inquinamento anche questo, immissione nella biosfera di fatti inutilmente caricati, ritoccati, taroccati e montati per far notizia e vendere. Conclusione e diagnosi finale: per combattere il sensazionalismo e avere una visione più equilibrata della vita scegli i new media.

E bravo Perrino!

Ma andiamola a vedere la Homepage di notizie di oggi che ci propina questo Illuminato:

www.affaritaliani.it

La Carfagna e la Gelmini in bikini

Dopo la D’Addario la Montereale nuda

Corona e Belen estate di fuoco

Pierre Casiraghi gli si vede il pisello

La bufala delle foto di Clooney e Canalis tramutata in un racconto gotico con gossip

Naomi scatenata in Sardegna (culo all’aria)

Gioca con la cover girl (foto nude come piovesse)

L’oroscopo

Wrestiling nude sul ring (foto)

Le foto più hot delle amazzoni

Il culo di Britney Spears

Addio bikini, ora c’è il coriandolo (foto)

Ah, quasi dimenticavo: ci sono pure 11 notizie.

E bravo Angelo…

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 17/8/2009 alle 18:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 agosto 2009

Sulla Stampa la foto di un asino che vola!

Sembra incredibile, ma la tecnologia ormai può trasformare in realtà persino un proverbio, un modo di dire, che per due millenni ha definito una cosa impossibile, irrealizzabile. Un asino che vola, ultimo baluardo di una vecchia tradizione orale aveva resistito incrollabile fino ad oggi, quando La Stampa di Torino ha pubblicato in prima pagina la foto di John Wettaw mentre sull’aereo se ne va verso Bangkok, finalmente libero.

Ricorderete i fatti: il 3 Maggio, dopo aver attraversato a nuoto il laghetto di casa del premio Nobel Aung San Suu Kyi, entrò in casa sua. La Signora era agli arresti domiciliari praticamente da 18 anni, pena che sarebbe finita tre settimane dopo, ma il gesto di questo Asino ha dato l’occasione alla Giunta di condannarla ad altri diciotto mesi, facendole perdere l’occasione di presentarsi (trionfante, dico io) alle prossime elezioni.

Lunga vita a tutti i John Wettaw della Terra che troveranno sempre una diplomazia che voli a liberarli. Forza John che essendosi posto l’etichetta di “pacifista” è riuscito ad immerdare un intero movimento. Vola John, verso Bangkok, la Gloria, il tuo prossimo libro di memorie a fronte del quali domani stesso un editore illuminato verserà un congruo anticipo.

Vola, John, vola…

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 16/8/2009 alle 15:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


15 agosto 2009

Mi ha risposto Paolo Guzzanti (con qualche insulto)

 

GUZZ - Le anticipo io che cosa veine per me, alla fine di questo mio commento, da parte mia e dopo le parole “con immutata…”. Viene: COMMISERAZIONE.
Immagino che lei, come fanno ormai molti disgraziati poveri italiani ignoranti ma saccenti, sia andato su Wikipedia che parla di Mario Vargas Llosa, e poi in altra voce parla di Alvaro Vargas Llosa, che lei - poveretto - avendo compulsato la sapienza elettronica, ha identificato con un qualsiasi “corrispondente del Diario di Londra”, traduzione demenziale per dire corrispondente di un quotidiano londinese, perché in spagnolo “diario” vuol dire giornale e non esiste ovviamente alcun “Diario di Londra” di cui il povero Alvaro Vargas Llosa sia corrispondente, mentre esistono diversi quotidiani londinesi per cui Alvaro ha lavorato e lavora.
Ma lei, che esordisce dicendo di non avermi in simpatia in tono soft pensando di mollare poi una umiliazione rivelatoria, se l’è bevuta - questa stronzata - e ha fatto pure il ruttino.
Ed ecco il segreto che lei non sa. Si tenga forte: Alvaro Vargas Llosa, non è uno sconosciuto corrispondente da Londra, ma è il FIGLIO di Mario di cui è anche coautore perché con lui ha scritto una serie di saggi e di articoli a quattro mani, padre e figlio.
E il famoso “Manual” lo hanno scritto, con altri, insieme, tanto è vero che nell’edizione spagnola il libro contiene anche un saggio di Mario padre oltre al saggio di Alvaro figlio, sotto forma di introduzione e prefazione. Ed è un cospicuo saggio, di cui lei non sa ovviamente nulla, e nella sua nullità tenta di liquidare con un “solamente”. Non le è venuto il sospetto che se Mario Vargas Llosa scrive un saggio su un libro in cui scrive un tal Alvaro Vargas Llosa, magari un legame più importante di una banale omonimia dovrebbe esserci? Beata ingenuità, anche se corretta in peggio da un tantin di saccenza.
Quando la Bietti pubblicò in Italia una traduzione molto discutibile (perché purtroppo “migliorativa” anziché letterale) curata da Valerio Riva e sua moglie, io che scrivevo per la Bietti (”Ustica verità svelata”) ricevetti a Roma I DUE VARGAS LLOSA, PADRE E FIGLIO che vennero da Londra a presentare El Manual del perfecto idiota.
Il fatto aveva senso perché Mario aveva educato il figlio Alvaro in sinistrese castrista, prima di mandare al diavolo Fidel e compagnia, come fece anche il figlio.
E la parte più gustosa del libro è il racconto del rapporto politico fra padre e figlio che costituì un evento nell’evento.
Vede, Aldovincent: le ho volentieri inflitto una utile lezione: mai cercare di fottere “un finisssimo intellettuale” quale sarei io secondo lei, con delle stronzate, e con quel tono, poi, suvvia.
Vede? le ho fatto fare con piacere una figuraccia, visto che lei voleva farne fare una a me, ma penso che la lezione le tornerà utile e spero quindi che mi ringrazi.
Con commiserazione, ma anche con allegra soddisfazione la saluto.

...

Ahime', caro (si fa per dire) Senatore, io ho letto e posseggo la copia in spagnolo stampata a Barcellona nel 1996 da Plaza & Janes.

Un'altra delle sue sciabolate a vuoto, senza la dovuta documentazione...

Comunque tra gli insulti, noto con rammarico che non ha risposto alla mia domanda. Ma va bene cosi', due tipacci come noi è meglio che se ne stiano lontani l'uno dall'altro.

Con immutato... (accidenti, non mi viene ancora...)

Vincent

http://www.giornalismi.info/aldovincent

P.S.

Ah, quasi dimenticavo, se le capita tra le mani la copia in italiano del libro, la legga! Perchè tra tutto il trambusto, forse a suo tempo non l'ha letta, oppure l'età glie l'ha cancellata da quel poco che le rimane della mente. Sta di fatto che:

[b]E la parte più gustosa del libro è il racconto del rapporto politico fra padre e figlio che costituì un evento nell’evento.[/b]

si risolve su una riga a pagina 11 della presentazione. Il libro, scritto dai tre scrittori ma non da Mario Vargas Llosa, poi parla d'altro...

Ci sarebbero altre cose, ma io sono dell'opinione che lei non abbia letto il libro, ma è un'opinione che tengo per me

ehehehe

[b]http:/aldoelestorietese.dilucide.com [/b]

Ebbene si', Alvaro Vargas Llosa in quel periodo non scriveva per El Diario da Londra, ma per ABC. Un errore veniale, mi consenta...
ehehehe




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 15/8/2009 alle 4:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 agosto 2009

Piccola lezione di etologia...

...per chi legge l’Unità

La signora Concetta Cencioni, che si firma sul surrogato di Repubblica col delizioso nomedeplume: Concita De Gregorio, con un’operazione editoriale ad alto contenuto cul-turale, ha provveduto a rimpiazzare alcune firme in fuga o in purgatorio, sostituendole con Fantozzi e Jovanotti.

Lasciamo stare il primo, poveretto, vittima del suo demiurgo che quando le spara grosse ma proprio grosse, da buon comunista con villa a Beverly Hills (l’ha venduta dopo aver constatato che a Hollywood non se lo cagava nessuno) fa parlare la sua creatura. L’altro intellettuale dal pensiero molle, invece, ha intitolato la sua rubrica pesci rossi a niuiorc, tutto attaccato che fa fino. Diceva, se ricordo bene, all’inizio della sua collaborazione, di aver titolato in questo modo, perché i pesci rossi sopravvivono nei nostri piccoli acquari casalinghi grazie al fatto che hanno una memoria così piccola da dimenticare le loro esperienze nel giro di qualche ora.

Ora, sul Web si trova di tutto, persino Jacopo Fo che spiega in sei lezioni perché le piramidi non avevano la punta ed erano serbatoi d’acqua, e transit. Ma quando le mazzate le spara un qualunquista col privilegio di scrivere su un foglio fondato da Gramsci, occorrerebbe non dico ribellarsi, perché ormai non lo fa più nessuno, ma almeno averci un singultino di dignità… o no?

Dunque: ad uso e consumo di Jovanotti, piccola esperienza personale:

Nel mio giardino ho costruito un laghetto per farci giocare i bambini. Ci ho messo dentro tre Goldfish di un paio di centimetri l’uno che una signora teneva in un piccolissimo acquario. Ci ho messo pure due pesciolini colorati comprati in un negozio e quattro pesci commestibili pescati con la rete da un signore che ogni tanto se li mangia.

Ad un anno di distanza, i tre Goldfish sono diventati grandi come le mie mani, perché, lo sanno quasi tutti, crescono a seconda della grandezza della vasca che li contiene. Forse non dipende dalla memoria, però adesso i pesci vengono a mangiare prendendo il cibo direttamente dalle mie mani, ma non da quelle degli ospiti, ci sarà di mezzo la memoria? Forse.

I tre gruppi di pesci mantengono la gerarchia della vasca da cui provengono, per esempio c’è una precedenza da dare per accaparrarsi il cibo, ma solo tra i gruppi di provenienza. Un Goldfish puo’ non rispettare la precedenza che uno dei pesci commestibili fa’ applicare con intransigenza tra quelli del suo gruppo.

Ultima osservazione: i pesci che provengono dagli acquari mangiano dalle mie mani, mentre i quattro commestibili se ne rimangono molto distanti. Che sia la memoria che li fa diffidare di una figura che si avvicina al laghetto per pescarli?

Ah, saperlo!

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 14/8/2009 alle 17:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 agosto 2009

La Bce: "La recessione sta finendo Ma non per i lavoratori"

Bella analisi davvero. La riportano i giornali di oggi.

Una domanda: se non sta finendo per i lavoratori, per chi sta invece terminando? Per i disoccupati, i fankazzisti, gli speculatori, i nobili, i regnanti, i politici, i sognatori, i briatoristi, i familiari di Berlusconi, De Benedetti, Agnelli, i carcerati, le mantenute, i parassiti, i gigolò, gli spacciatori…

Insomma, ce lo vogliono dire, quali sono le categorie – escluso i lavoratori – che possono finalmente tirare un sospiro di sollievo?

Grazz

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 13/8/2009 alle 19:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 agosto 2009

La morale di Bagnasco

Massì, siamo tutti al mare e il fatto che nessuno abbia scritto una riflessione sull’articolo del cardinale Bagnasco, non dovrebbe fare impressione, visto che le pagine dei nostri quotidiani sono infarcite di riflessioni della D’Addario su quanto repulsione susciti il Nano Mascarato o della sua figlia di lei, (mamma, sono orgogliosa di te!) fulgido esempio di velina in nuce, o della Pennetta (intesa come tennista) arrivata dopo anni ai vertici del tennis mondiale e tutti a fotografarle le mutande, o delle riflessioni di Maradona che attacca il gioco di Ferrara, o di Schumacher col torcicollo,o la campagna elettorale della Merkel tutta imperniata sulle scollature delle candidate, o delle elucubrazioni della Gregoraci che commenterà in diretta i quattro lifting della Nielsen, o le ipotesi sulla castrazione chimica di Michael Jackson… (sto solo citando alcuni dei titoli dei quotidiani di oggi).

In fondo, cos’ha scritto Bagnasco?

«Sembra che il bene e il male dipendano dall’opinione pubblica», come se «ciò che è morale o immorale dipendesse, in fondo, dai numeri» da quello che gli altri, «rappresentati come maggioranza, pensano sui valori».

forse «il più subdolo e strisciante» dei «poteri ingiusti…»

Mi fermo qui perché il rimanente è tutto ideologico e quindi materia di Fede, che non mi compete. Vorrei solo far notare all’esimio episcopo che IL COMUNE SENSO DEL PUDORE per quanto legge antiquata ed oscurantista, era e rimane una legge dello Stato Italiano e che pertanto, finchè quella legge è in vigore essa va rispettata.

(l’art. 529 in cui si afferma che: “ Agli effetti della legge penale si considerano osceni gli atti e gli oggetti che, secondo il comune sentimento, offendono il pudore (c.p. 725, 726).

A supporto della sua tesi Bagnasco cita questo episodio:

«San Lorenzo - afferma Bagnasco - ha resistito di fronte alle pretese ingiuste dell’imperatore Valeriano che gli intimava di consegnargli tutti i beni della Chiesa di Roma. Ma ha dato la vita».

Che secondo me nulla ha a che vedere con quello di cui stiamo discettando.

Il comune senso del pudore, da noi è la cosiddetta morale cattolica. Quella cosa che fa togliere le mutandine alle ballerine di Parigi e le fa andare in galera se fanno lo stesso su una spiaggia d’Abruzzo… è quella cosa che fa condannare i politici da giudici incorruttibili che poi si presentano alle elezioni… è quella cosa che fa svenire dallo sdegno i benpensanti quando sentono di una violenza sessuale sui minori ma che non disdegnano di sfruttarli col lavoro nero….

La morale, secondo Voltaire dipendeva dai meridiani e paralleli, che se nei salotti bene di Parigi ci si scandalizzava per i riti iniziatici a Timbuctu dove agli adolescenti veniva estirpato un testicolo, poi succedeva che nei tukul di Timbuctu, durante le riunioni dei saggi, si chiedessero come i parigini potessero vivere con tutti e due i c°glioni…

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 11/8/2009 alle 15:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


9 agosto 2009

Solidarietà al TG3


Siamo andati in tanti a manifestare su Facebook la nostra solidarietà al TG3 sotto scopa dal nuovo editto Bulgaro del Cavagliere smascherato. Qui:

http://www.facebook.com/reqs.php#/note.php?note_id=112916987668&id=61555958157&ref=mf
"Non dalla parte o contro il governo, noi vogliamo essere sempre con la gente e con il diritto di sapere dei cittadini italiani. E' questo che deve garantire il servizio pubblico radiotelevisivo". E' quanto si legge in una nota dell'Usigrai e del Cdr del Tg3.

Tra i tanti commenti, la provocazione di quel brillante giornalista Mimmo Lombezzi che con la sua graffiante ironia scriveva:

Mentre i rossi straparlano di “editti bulgari” il 26 giugno 2008 “Repubblica” ha dato una notizia che potrebbe offrire una soluzione per “riequilibrare” il Tg3 senza aggiungere un altro “tg riparatore” a quelli già esistenti.

E allegava un articolo di Repubblica del 26/6/2008 dove si dava l’annuncio di una legge rumena voluta dal presidente Basescu che grosso modo diceva: basta con le cattive notizie, da oggi una legge che riequilibri i telegiornali ed i giornali radio con una quota fissa di notizie positive per riequilibrare il quadro e offrire un'immagine più serena della realtà. Lo ha deciso il Senato, approvando all'unanimità un emendamento che stabilisce che nei notiziari di informazione vengano offerti in pari misura servizi "positivi" e "negativi".

Quello che mi ha stupito, è che alla provocazione di Lombezzi hanno risposto cybernauti scafati che chiedevano se fosse un pezzo satirico e che andava interpretato sostituendo i nomi rumeni con i nostri governanti.
Mimmo non risponde, forse se ne sta spamparazzato al mare e se lo merita.
Lo faccio io:
“No, coniglietti miei (e suoi), non si tratta di Satira ma di una notizia che in Italia (S.E.&O.) l’hanno data solo quei bolscevichi di Repubblica, sempre loro, e poi ci ha ragggione il Cavagliere a lamentarsi…

Insomma metto gli articoli tra i documenti nel mio blog, e chi volesse andare a leggersi le norme che ispirano il nostro dittatorello incipriato, metto i link qui:

http://www.osservatoriobalcani.org/article/articleview/9807/1/48
http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/esteri/romania-notizie/romania-notizie/romania-notizie.html
http://www.isfreedom.org/alertnews1306.htm

Buon proseguimento

www.giornalismi.info/aldovincent


Silvio e la Politica Estera del cucù

Il contatore delle visite giornaliere ed i commenti ai minimi storici mi dicono che siete spaparazzati al sole, e me ne compiaccio. I primi temporali, spegnendo gli incendi dolosi fanno tracimare a valle le villette abusive costruite sulle macerie di edifici sottratti alla Mafia che li aveva costruiti corrompendo i politici i cui reati sono stati condonati da un parlamento colluso.
La distribuzione dell’acqua sulle autostrade intasate da parte della Protezione Civile insieme con l’aumento dei pedaggi e della benzina, ci dicono che è Agosto.
Buone vacanze.

Non vi preoccupate, io e una manciata di fuori di testa rimaniamo qui a guardia del bidone. Perché, ormai lo avrete imparato coniglietti miei, ma nel nostro Belpaese le più efferate bassezze vengono perpetrate proprio quando siete in vacanza, o in occasione di importanti manifestazioni sportive. Se la Nazionale vince, è possibile persino far passare di notte un decreto salva-ladri…

Vabbè, ma due parole di politica estera le vogliamo dire?
No, per carità, non facciamoci il sangue amaro con quel disdicevole maestro di sci di Berlusconi casualmente parcheggiato al ministero. Parliamo proprio di Lui, il Cavagliere Smascherato che tante soddisfazioni ci ha dato durante le sue ultime uscite. Oggi si è affacciato ai teleschermi per annunciare che i peschereggi liberati dai libici è tutto merito suo, e l’altro giorno si è vantato di aver portato in porto l’accordo sul gas tra Putin ed Erdogan, subito smentito da quest’ultimo che probabilmente credeva che Papi fosse in Turchia per incontrare la d’Addario che si trovavà lì in tournèe.
Fece bene il Presidente Obama che prima di atterrare al g8 fece una scappata in Germania a chiudere l’accordo Opel, altrimenti magari $ua Emittenza si prendeva pure quel merito.
Povero Silvio, in politica estera, gli è rimasto solo il cucù.

L’altro giorno il Corriere titolava: “Esopo aveva ragione” perché nelle sue fiabe aveva fatto del corvo un animale intelligente.
Si vede che al Corriere non hanno mai letto il narratore greco perché lui fa del corvo proprio un animale vanesio, stupido e arrogante. Come quella volta che trovate alcune penne di pavone, se le appiccicò alla coda e andò in un consesso di quegli splendidi pennuti, “pavoneggiandosi”, oggi diremmo berlusconeggiando…
Bastò che uno di loro facesse la ruota però, e il corvo se ne dovette andare via, scornato e a capo chino.
Incredibile come duemila anni or sono, un poeta favoliere parlasse già di Berlusconi…


Notizie dell’ultima ora:
Berlusconi al Mattino:
“Faremo nel Sud un nuovo new deal!”
Berlusconi al pomeriggio:
“Smentisco categoricamente di aver dettto…


Sexgate Berlusconi su un giornale argentino 2008:
http://www.clarin.com/diario/2008/07/05/elmundo/i-01708762.htm



www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 9/8/2009 alle 20:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


8 agosto 2009

Mostrami il tuo sperma…

 

…e ti dirò quanto ti resta da vivere

La ricercatrice danese Tina Kold Jensen, dopo aver analizzato con i suoi colleghi 43.277 differenti sperma, ha pubblicato sull’American Journal of Epidemiology i risultati della sua ricerca: dalla qualità dello sperma è in grado di dire quanto vi resta da vivere. Roba da Nobel (o da Ignobel)…

La cosa che maggiormente colpisce in questa ricerca è la quantità di materiale analizzato. Certo la ricercatrice dev’essere portata verso la materia. Non mi sorprenderebbe nei casi più difficili, per ottenere il materiale da analizzare fosse disposta persino a dare una mano…

Show me your sperm count and I’ll tell you how old you’ll be.

http://politiken.dk/newsinenglish/article764092.ece


www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 8/8/2009 alle 17:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


2 agosto 2009

Le Streghe son tornate

Dov’è finita la Rossanda, la Castellina, la Ravera, la Guzzanti, la Bonino, la Gagliardo, la Tatò, la Melandri, la Pollastrini, e tutte quelle sconosciute che hanno marciato gridando:”Tremate, le streghe son tornate” o mostrando i pollici e indici uniti a Campo dei Fiori inneggiando:”L’utero à mio e lo gestisco io”? Dove sono, la Mussolini, la Prestigiacomo, e quel partito trasversale delle pari opportunità? (non parlo, per carità di Patria, del ministero delle pari opportunità, dove la titolare sarà giustamente ad abbronzarsi l’ombelico), e dov’è la famosa antropologa, l’astrofisica di grido, la premio Nobel da paura, l’attrice Musa della sinistra, la penna indomita del femminismo, e tutte le famose suffragette dell’ultima ora divenute popolari per il loro pensiero indomito. Dove sono?

Da tre giorni sta imperversando una polemica che le coinvolge in prima persona, dove hanno preso la parola preti, vescovi, medici, ministri, giornalisti, tutti maschi, tutti ignari di cosa veramente voglia dire ingerire una pillola RU 486 invece che farsi scarnificare con un’operazione chirurgica per abortire. Propongono che per assumere la pillola debbano subire un ricovero, una perizia psichiatrica, una trafila burocratica indegna di un paese civile, e loro zitte. Come se la cosa non le riguardasse.

Sembra di essere tornati ai tempi delle Streghe, quando avvocati, magistrati, monaci, sindaci e testimoni decidevano chi lo era e chi no.

Poi le Streghe scomparvero quando smisero di bruciarle.

www.giornalismi.info/aldovincent

P.S.

Oh, finalmente una bella notizia.

Sono stato bannato dal forum di Politica in Rete, erede del glorioso Politica on Line che non rimpiangeremo mai abbastanza. Non potendo entrare, non posso chiedere neppure le ragioni. Ma è casa d’altri e mi adeguo.

Saluto tutti gli amici del forum da qui.

Bye bye




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 2/8/2009 alle 17:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 agosto 2009

Michelangelo Merisi da Varese

In occasione dei 400 anni dalla morte del Caravaggio, nel 2010, si organizzerà una mostra per celebrarne il genio e la sregolatezza. Chi pensate che l’organizzerà? Forse il Ministero dei Beni Cul-turali dello svagato pipparolo? No, coniglietti miei, la mostra sarà organizzata dal ministero degli Interni. E dove di grazia? Forse a Caravaggio, città dove lui dichiarò esser nato e che fu pure il suo soprannome, o Milano dove qualcuno dal 2007 insiste con il dire che sia la sua città natale? O forse a Roma, Napoli, Malta, Siracusa, Venezia, Zagarolo dove visse e dipinse con crescente successo? No, comiglietti, la mostra si farà a Varese città che il Caravaggio non lo vide mai, ma che è la città di nascita di Maroni, il pianista della Lega divenuto per indulgenza divina e volontà della nazione, ministro degli Interni, che appunto organizza la mostra.

Mutande spaziali: Ricordate la notizia del rientro improvviso della capsula spaziale “merdosa”? Finalmente abbiamo saputo la verità: l'astronauta giapponese Koichi Wakata ha utilizzato lo stesso paio di mutande per quattro settimane perché si è sottoposto a un nuovo esperimento condotto dall'agenzia spaziale giapponese Jaxa,

"I compagni di viaggio sono stati gentili, non si sono mai lamentati" ha commentato. Certo non si sono lamentati con lui, ma hanno avvertito la base:

“Huston, abbiamo un problema…”

Uicchend

Il weekend ha messo sulle strade 15 milioni d’italiani. Tre più dello scorso anno.

Colonna di 30 Kilometri, chiuso il passante di Mestre. Scattate le misure d’emergenza, interviene la Protezione Civile per distribuire acqua agli automobilisti.

E gli otto milioni di nuovi poveri in Italia? Ne riparliamo a Settembre…

Il papa ha cantato

E se n’è uscito con un braccio rotto…

Ehi, ma è il Vaticano o Abu Ghraib?

Morto Don Zuliani, la guida spirituale di Berlusconi

Il cerchio si stringe…




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 1/8/2009 alle 22:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


31 luglio 2009

Poste Italiane S.p.A.

Viene citata come esempio di risanamento effettuato dall’immarcescibile Passera che in realtà ha non solo sanato bilanci da paura, ma ha pure cominciato a macinare utili, soprattutto usando i suoi sportelli come banche, mettendosi nella telefonia mobile con Vodafone, aprendo consociate con sedi in Luxemburgo, stipulando polizze d’assicurazione, emettendo carte di credito, rilasciando libretti d’assegni equiparati a quelli bancari, facendo funzioni da Dogana, finanziamenti, mutui e un sacco di altre belle cose che ora mi sfuggono. Tutto meno che consegnare la posta, e ne fanno fede gli innumerevoli ricorsi da parte di varie associazioni a protezione del consumatore. Che se non fosse intervenuta Internet, le mail, il chat e compagnia bella, adesso saremmo sommersi dalla corrispondenza alla napoletana (inteso come sacchi d’immondizia).

Oggi un articolo tra l’allarmato ed il sorpreso su l’Unità per informarci che con l’iniziativa “Progetto Mix” le Poste Italiane stanno mettendo in pratica una proposta per i propri dipendenti per cui se se ne va un pre-pensionabile assumerebbero il figlio, se il figlio già lavora, un nipote.

Embè? Dove sarebbe lo scandalo? Ma li avete mai letto i nomi dei giornalisti grandi firme nei quotidiani? Ecco, quelli sono morti, adesso ci sono i figli ed i nipoti.

E vi è mai capitato di scorrere i titoli di coda dei programmi RAI? I cognomi sono sempre quelli. Ed in Parlamento? Idem.

Poi ci sono le libere professioni: i farmacisti, i notai, gli avvocati, i medici della mutua… poi ci sono gli Agnelli, i Berlusconi, i De Benedetti…

È dal Rinascimento che le cose vanno così. Perché scandalizzarsi solo ora?

Secondo l’ISTAT in Italia ci sarebbero otto milioni di poveri.

Secondo Repubblica l’avvocato Emanuele Gamna dello studio legale Cimenti, avrebbe incassato da un’Agnelli per la causa sull’eredità del padre, una parcella di quindici milioni di Euro pagata estero su estero.

Secondo il Corriere, Shumacher per tornare alle corse riceverebbe 3,5 milioni di Euro PER OGNI GRAN PREMIO!

Secondo me, chi lo prende in saccoccia sono sempre quelli.

La chiamavano finanza creativa

Ora siamo arrivati al Mago Silvan. Sim Salabim et voilà finanziamenti già messi in conto dal governo Prodi, vengono spacciati con un altro nome, ma dimezzati.

Oggi per dirimere una controversia dal vago sapore mafioso, et voilà quattro mila miliardi in questa mano, trentatremila miliardi scomparsi con l’altra.

Possibile che in Italia non ci sia un ragioniere da condomini che sappia fare i conti?

Tra i tanti finti finanziamenti però ce n’è uno che svetta per il suo luminoso proposito: La Fondazione Bettino Craxi, fondata e presieduta da quella piagnona di Stefania Craxi, ha ricevuto anche quest’anno il suo finanziamento.

Lo scopo di detta fondazione? Tutela della personalità dell’immagine e del patrimonio culturale e politico di Bottino. A questo scopo sul loro Sito si possono vedere il filmato agiografico sulla vita di cotanto politico e le istruzioni per versare il cinque per mille.

Istruttivo.

E per finire…

Michelle Pfeiffer traccia un bilancio dei suoi cinquant'anni, soprattutto dal punto di vista fisico. Dice che le si è abbassata la vista e ci dev’essere una ragione.

Certo, così vede un kazzo, sarà contenta…

www.giornalismi.info/aldovincent




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 31/7/2009 alle 20:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 luglio 2009

Le Mollichine di Vincent

 

 

Da oggi chiuso il Parlamento.

Solite trite manifestazioni tipo il ventaglio a Napoletano, poi il Paese sprofonderà nel vuoto legislativo più assoluto, e dovrà fare da solo a rubacchiare, inciuciare, sottofatturare, pagare in nero, dare e prendere mazzette, edificare abusivamente, mandare soldi all’estero, farli rientrare puliti, falsificare bilanci, farsi prendere per il kulo all’Estero, e soprattutto cantare:”Per fortuna che Silvio c’è” mentre l’altra metà del Paese strà organizzando una bella manifestazione in piazza per gridare un inutile Vaffankulo.

Questo, fino al 15 Settembre, data in cui, ahimè, il Parlamento tornerà ad operare, e tutto tornerà come prima, cioè che ad inciuciare, prendere mazzette, rubacchiare, eccetera, riprenderanno a farlo loro dicendoci che lo fanno per noi.

A Settembre poi, la redde razione del PD

Dove si giocherà la partita decisiva del partito che non è un partito poiché non è mai realmente partito, anzi, a me pare pure arrivato.

E i quattro milioni di voti persi parlano chiaro. A me.

Eh sì, parlano chiaro a me, ma a loro non sembra.

Secondo me, faranno come le vecchie corriere di montagna, quelle che fanno kilometri e kilometri con la freccia sempre accesa sulla destra (Di Pietro) e un disperato tentativo di camminare al centro della carreggiata (Franceschini, che all’improvviso svolti a sinistra senza avvertire (Bersani) prendendosi un paio di corna da chi viene dietro (Rutelli).

Smadonnare in Russo

Allarme Sovietico per la prossima esibizione di Madonna canterina (il giorno dell’Assunzione, pensate un po’). Vogliono che non accenni a lesbiche e sesso spinto, che sventoli una bandiera rossa e che canti l’Internazionale.

Credevo di aver visto tutto, ma l’Internazionale cantata da Madonna giuro, mi mancava.

Feltri torna al Giornale.

La notizia non mi stupisce più di tanto: sempre l’assassino torna sul luogo del delitto, e anzi sapere che quella voce bianca di Giordano se ne resti un poco parcheggiato magari per un corso di rieducazione al giornalismi non puo’ che farmi piacere.

Mi preoccupa invece quest’aria di eterno ritorno alla Nice (lo so, si scrive Nietzsche ma noi alla Sorbona gli diciamo così, anzi ricordo negli USA che lo chiamavo Nais)

E De Bortoli al corriere, Veltroni che torna nel PD, avevamo richiamato Prodi a sostituire un ritrovato Berlusconi, ma poi è tornato Berlusconi… abbiamo richiamato Zavoli in Rai, Rondi al cinema, Scotti agli Esteri, stiamo aspettando Andreotti…

Mò arriva Schumy alla Ferrari, ma non è che stiamo raschiando il fondo?




permalink | inviato da ULTIMISSIME il 30/7/2009 alle 22:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     settembre       
 
 




blog letto 160793 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
La vita e' una cassata
Amenita'

VAI A VEDERE



CERCA